La nutrizione non solo gioca un ruolo significativo nelle prestazioni atletiche, ma gioca anche un ruolo importante nel rendimento scolastico.

Allo stesso modo in cui vuoi pianificare la tua alimentazione per la competizione e le prestazioni, dovresti anche pianificare il tuo apporto nutrizionale da eseguire negli esami. Con molti dei nostri atleti che stanno completando entrambi gli esami HSC o uni al momento, è una buona occasione per esercitarsi su come pianifichi e ti prepari per un evento.

Di seguito sono riportati sette modi in cui gli atleti possono affrontare i loro esami in modo simile a come affronterebbero la competizione.

1. Bilancia l’energia con pasti e spuntini regolari

Evita di mangiare troppo o troppo poco a causa di un cambiamento nei tempi di allenamento o se sei più impegnato con lo studio e la formazione. Un cambiamento nella routine durante il periodo dell’esame può rendere più difficile sapere cosa mangiare e quando. Una costante sarà la necessità di un’assunzione regolare di pasti equilibrati per stabilizzare i livelli di energia mangiando circa ogni tre ore.

Ciò includerà snack bilanciati per mantenere la massa muscolare con l’inclusione di proteine ​​e un carboidrato integrale per l’energia a lento rilascio. I carboidrati non sono solo carburante per i muscoli che lavorano durante l’esercizio, sono anche carburante per il tuo cervello. Proprio come mangiare carboidrati durante l’allenamento e la competizione alimenta le tue migliori prestazioni atletiche, dovresti anche mirare a includere un carboidrato nutriente a ogni pasto durante i periodi degli esami per assicurarti che il tuo cervello sia alimentato in modo ottimale.

2. Evita l’assunzione eccessiva di cibi poveri di nutrienti / ricchi di energia per tirarmi su

Fai delle pause quando ne hai bisogno e non senti il ​​bisogno di mangiare per giustificare una pausa o creare una distrazione dal tuo studio. Anche se potresti pensare che un colpo di zucchero o un alimento facile e trasformato sia ciò di cui hai bisogno per farti passare lunghe ore, se ti fa sentire stanco, affaticato, irritabile, lunatico o stressato, potrebbe non essere la scelta migliore.

L’assunzione regolare di cibi meno nutrienti può portare a picchi e crolli dei livelli di energia, rendendo difficile la concentrazione per periodi di tempo prolungati. Dare al corpo cibo povero di nutrienti quando c’è un reale bisogno di nutrimento e carburante significa che perdi un’opportunità per sentire, alimentarsi e funzionare meglio.

3. Monitora il tuo stato di idratazione

La disidratazione ha un enorme impatto sulle prestazioni, sia fisicamente che mentalmente. La disidratazione può causare secchezza degli occhi e affaticamento e può avere un impatto negativo sulla tua capacità di pensare con chiarezza e prendere decisioni efficaci.

Il modo migliore per monitorare il proprio stato di idratazione è osservare il colore delle urine. Se al risveglio o verso la fine della giornata il colore delle urine è piuttosto scuro, può implicare disidratazione e potrebbe essere necessario aumentare l’assunzione di liquidi. Tieni una bottiglia d’acqua sulla scrivania quando studi in modo che sia sempre valutabile e serva come promemoria per continuare a bere.

Inoltre, se stai per sostenere un esame lungo, assicurati di portare una bottiglia d’acqua di dimensioni adeguate per tutta la durata dell’esame.

4. Evita l’assunzione eccessiva di bevande contenenti caffeina e bevande energetiche

Anche se la caffeina può aumentare notevolmente la vigilanza e avere un ruolo in alcuni piani di prestazione, è necessario considerare i tempi e la quantità, come dovrebbe con lo studio. Avere più caffeina non significa necessariamente che diventerai più vigile e bere quantità eccessive di bevande contenenti caffeina come caffè, cola e bevande energetiche può provocare effetti collaterali negativi tra cui tremori e ansia, entrambi i quali possono avere un impatto negativo sulle prestazioni nei libri e durante la formazione.

L’assunzione di caffeina troppo tardi durante la giornata può anche influire sulla capacità di dormire, con un ulteriore impatto sulla concentrazione. Se ritieni di aver bisogno di più caffeina per “ svegliarti ”, potrebbe valere la pena guardare i tuoi livelli di energia nel corso della giornata e le abitudini alimentari per assicurarti di avere abbastanza energia totale disponibile o per considerare se stai dormendo a sufficienza e radice del problema piuttosto che cercare di risolverlo con uno stimolante.

Mantieni le tue abitudini abituali di caffeina e cerca di non cambiarle nei giorni precedenti l’esame.

5. Dormi a sufficienza

Non sottovalutare l’impatto del sonno sulle prestazioni e sulla concentrazione. Proprio come faresti prima di un evento, essere ben riposato e recuperato aiuterà i livelli di energia e la concentrazione.

Quando sei stanco, puoi interrompere i tuoi livelli di glucosio nel sangue facendoti sentire svuotato o affamato e non in grado di concentrarti anche sull’esame.

6. Lavora a ritroso dall’ora di inizio per pianificare i tuoi pasti

Potresti dover modificare i tuoi orari dei pasti regolari per adattarli agli esami, non vuoi andare a un esame affamato perché hai saltato un pasto. Proprio come il giorno della competizione, sappi quando devi essere “attivo” e riprenderti da quello in modo da essere ben rifornito e preparato per iniziare. In modo che se hai un esame durante l’ora di pranzo potresti aver bisogno di un pranzo prima piuttosto che aspettare fino a dopo e superare la fame.

Se si tratta di un esame mattutino, potresti dover alzarti un po ‘prima per trovare il tempo di fare colazione prima di partire. Consenti una o due ore prima di dover sostenere l’esame in modo da poter digerire senza fretta e non sentirti a disagio.

7. Qualità del pasto prima dell’esame

Evita il coma alimentare subito prima di un esame. Anche se potresti non voler essere affamato durante l’esame, limita pasti molto abbondanti, cibi grassi e pesanti subito prima dell’esame poiché il flusso sanguigno andrà allo stomaco e lontano dalla tua testa e potrebbe farti sentire stanco e assonnato.

Proprio come il giorno della competizione, mangia qualcosa di familiare ed equilibrato in modo da sapere come si siede e digerisce e se ti manterrà sostenuto per il periodo dell’esame.